Close
incidente motorino comune responsabile

Caduta dal motorino: Comune responsabile se non prova

Condividi questo articolo :

Una caduta dal motorino può integrare responsabilità del Comune per violazione degli obblighi di custodia.

La Cassazione ha ritenuto potersi affermare la responsabilità del Comune nell’ipotesi in cui la caduta dal motorino sia stata causata dalla mancata manutenzione, nella specie, di un tubo a margine del marciapiede. In particolare, l’ipotesi ricadrebbe nell’ambito dell’art. 2051 c.c., e non certo dell’art. 2043 c.c., in quanto inquadrata come violazione degli obblighi di custodia che senza dubbio gravano sugli enti territoriali, proprietari di strade e aree pubbliche, come ribadito dall’art. 14 c.d.s..

L’onere della prova, per questa forma di responsabilità, impone al danneggiato di dimostrare il solo nesso causale tra il danno e la cosa in custodia, mentre incombe sul custode la prova della sussistenza di elementi idonei a recidere il nesso eziologico tra la cosa e l’evento lesivo.

Il Comune, nel caso di specie, per evitare una condanna al risarcimento dei danni patiti dal conducente del motorino avrebbe dovuto dimostrare che “per le dimensioni del fenomeno o la sua rapidità, non era stato possibile alcun tempestivo intervento riparatore, visto che il danno è stato ricondotto ad un’obiettiva pericolosità della res, sebbene generata da un fatto non determinato”.

 

Cassazione civile, sez. VI, 22/02/2017, n. 4643

      Avv. Bianca Esposito

 Sivio e Associati Studio Legale

 

Condividi questo articolo :

Share this post

One Comment on “Caduta dal motorino: Comune responsabile se non prova

  • Mauri Primo
    16 Ottobre 2017 at 07:38

    Ottimo

    Rispondi
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *