Array ( [1862] => Array )
Close
Condominio-illegittima-apertura

Condominio: illegittima l’apertura di un cancello carrabile

Array ( [1862] => Array )
Condividi questo articolo :

È illegittima l’apertura – da parte del singolo condomino – di un cancello carrabile per permettere l’accesso alla propria autorimessa che abbia modificato la possibilità di disporre dei posti auto a servizio (turnario) dei singoli comproprietari.

Nella vicenda in esame, una coppia, comproprietaria di una villetta inserita in un più vasto complesso residenziale, avevano citato in giudizio un’altra coppia, che si accingeva, senza aver preventivamente acquisito l’assenso degli altri comproprietari, a dar corso alla realizzazione di un accesso carraio, in precedenza inesistente, aggiuntivo ed ulteriore rispetto al preesistente accesso pedonale, dall’unità immobiliare di loro esclusiva proprietà alla strada condominiale privata, interna al complesso residenziale.

Tale apertura, a dir loro, comportava modifica dell’aspetto estetico e morfologico del complesso residenziale, soppressione del posto auto esistente lungo la strada condominiale, in corrispondenza del realizzando accesso, aggravio della preesistente servitù di accesso pedonale.

Chiedevano, dunque, che venisse accertata l’insussistenza di qualsivoglia servitù di passo carraio a carico della strada condominiale interna.

Tuttavia, né il giudice di primo grado né la Corte d’Appello avevano ritenuto sussistente la presunta illegittimità, respingendo così le domande degli attori. Anzi, con la realizzazione dell’accesso carraio gli originari convenuti ambivano a trarre dalla strada comune interna una maggiore utilità, senza alterarne la destinazione, senza menomare il diritto degli altri condomini di farne parimenti uso e senza arrecare a costoro alcun pregiudizio.

Di parere opposto, invece, la Corte di Cassazione, che ha accolto il gravame presentato dalla coppia.

Ed in effetti, costituisce innovazione lesiva del decoro architettonico del fabbricato condominiale, come tale vietata, quella che ne alteri le linee architettoniche e quella comunque che si rifletta negativamente sull’aspetto armonico di esso, a prescindere dal pregio estetico che possa avere l’edificio.

Motivo per cui è, sì, illegittima l’apertura, da parte del singolo condomino, di un cancello carrabile per permettere l’accesso alla propria autorimessa abbia modificato la possibilità di disporre dei posti auto a servizio (turnario) dei singoli comproprietari.

Cass., 3 ottobre 2019, n. 24718

Redazione Consortium Forense 1960

The following two tabs change content below.

Redazione

Materie
Sedi giudiziarie
  • Array
Condividi questo articolo :

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *