Array ( [1862] => Array )
Close
determina-assegno-divorzio

Come si determina l’assegno di divorzio?

Array ( [1862] => Array )
Condividi questo articolo :

L’assegno divorzile, appurata la sua funzione assistenziale, compensativa e perequativa, deve essere determinato alla luce di una valutazione comparativa delle condizioni economico-patrimoniali delle parti, in relazione alla durata del matrimonio e all’età dell’avente diritto.

La Corte di Cassazione si è ancora una volta pronunciata sulla determinazione dell’assegno divorzile.

Gli ermellini hanno innanzitutto ricordato che l’assegno divorzile ha una funzione assistenziale, compensativa e perequativa, per cui deve essere determinato alla luce di una valutazione comparativa delle condizioni economico-patrimoniali delle parti, in considerazione del contributo fornito dal richiedente alla conduzione della vita familiare ed alla formazione del patrimonio comune, nonché di quello personale di ciascuno degli ex coniugi, in relazione alla durata del matrimonio ed all’età dell’avente diritto, e che tali criteri vadano tenuti presenti sia nella attribuzione che nella quantificazione dell’assegno.

Per altro, la funzione equilibratrice del reddito degli ex coniugi, anch’essa assegnata dal legislatore all’assegno divorzile, non è finalizzata alla ricostituzione del tenore di vita endoconiugale, ma al riconoscimento del ruolo e del contributo fornito dall’ex coniuge economicamente più debole alla formazione del patrimonio della famiglia e di quello personale degli ex coniugi.

Cass., 21 giugno 2019, n. 16796

Redazione Consortium Forense 1960

The following two tabs change content below.
Condividi questo articolo :

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *