Array ( [1862] => Array )
Close
Fine-convivenza-casa

Fine convivenza: quanto speso per la casa si restituisce!

Array ( [1862] => Array )
Condividi questo articolo :

L’ex convivente che ha versato all’altro del denaro a titolo di concorso alle spese di costruzione di quella che doveva diventare la casa familiare ha diritto al rimborso delle somme date se, terminata la convivenza, il conferimento non si concretizza nell’acquisto della proprietà del bene.

Una donna aveva citato in giudizio il suo ex compagno, chiedendo che le fossero restituite le somme da lei investite per la costruzione della casa familiare; nella specie, durante il periodo di convivenza, il compagno aveva edificato su un proprio fondo un immobile ad uso abitativo, impiegando anche somme dell’attrice a fronte delle quali aveva riconosciuto alla medesima, con scrittura privata, la comproprietà del 50% della costruzione.

Il convenuto, tuttavia, aveva impugnato tale scrittura per violenza, assumendo che il consenso gli era stato estorto dietro la minaccia dell’ex compagna di abbandonare la casa familiare, portando con sé i figli.

Orbene, il giudice di primo grado, pur rigettando la domanda di accertamento della comproprietà dell’immobile, aveva riconosciuto all’attrice un credito nei confronti del convenuto a titolo di indennità da ingiustificato arricchimento. Dello stesso parere su rivelava anche la Corte d’Appello.

Le medesime conclusioni sono state infine sposate anche dalla Corte di Cassazione, cui l’ex compagno si era rivolto.

La Corte ha in effetti evidenziato che l’accertamento in fatto che la dazione di denaro era rivolta al solo scopo di realizzare la casa familiare, destinata, nelle previsioni della ricorrente, a divenire comune, giustificava, ai sensi dell’art. 2033 c.c., il rimborso delle somme versate a titolo di concorso nelle spese di costruzione del manufatto rimasto in proprietà esclusiva del ricorrente, spettando semmai a quest’ultimo l’onere di provare che il pagamento fosse avvenuto per una causale, tale da non legittimare alcuna pretesa restitutoria.

Cass., 3 ottobre 2019, n. 24721

Redazione Consortium Forense 1960

The following two tabs change content below.

Redazione

Materie
Sedi giudiziarie
  • Array
Condividi questo articolo :

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *