Close
determina-assegno-divorzio

Come si determina l’assegno di divorzio?

L'assegno divorzile, appurata la sua funzione assistenziale, compensativa e perequativa, deve essere determinato alla luce di una valutazione comparativa delle condizioni economico-patrimoniali delle parti, in relazione alla durata del matrimonio e all'età dell'avente diritto. La Corte di Cassazione si è...

Read More
Amministrazione-sostegno-trattamenti terapeutici

Amministrazione di sostegno e trattamenti terapeutici

Attraverso la scelta dell'amministratore da parte del beneficiario è possibile esprimere, nella richiesta di amministrazione di sostegno l'esigenza che questi esprima, in caso di impossibilità dell'interessato, il rifiuto di quest'ultimo di determinate terapie. Con ricorso al giudice tutelare, la moglie...

Read More
Divorzio-pensione-reversibilità

Divorzio e pensione di reversibilità

Affinché al coniuge divorziato sia riconosciuta la pensione di reversibilità o una quota di essa in caso di concorso con altro coniuge superstite, occorre che il richiedente risulti titolare di assegno di divorzio. La ricorrente, nella vicenda in esame, aveva...

Read More
aumento-esigenze-figlio

L’aumento delle esigenze del figlio non va dimostrato

L'aumento delle esigenze del figlio non ha bisogno di specifica dimostrazione, legittimando di per sé la revisione dell'assegno di mantenimento. Una madre, ormai separata dal marito, chiedeva oltre allo scioglimento del matrimonio civile, l’affidamento del figlio e l’aumento dell’assegno di...

Read More
affidamento-condiviso-regola

L’affidamento condiviso è la regola

Anche nel caso di un genitore residente all’estero, l’affidamento condiviso dei figli a entrambi i genitori è la regola da seguire, a meno di circostanze talmente gravi che possano mettere in pericolo il benessere e lo sviluppo psico fisico del...

Read More